SALUTI E BACI

SALUTI E BACI. Le tracce dei confini in parole e immagini.

Un progetto transfrontaliero che si fonda su una doppia osservazione, quella sulla parola e quella sull’immagine, dove entrambe, sottolineano il titolo del progetto quel saluti e baci che compare a conclusione di una missiva e nel classico slogan riportato sulle cartoline panoramiche illustrate delle città.
La linea di confine provoca scissioni anche all’interno dei nuclei familiari, chi andava lasciava un pezzo di sé nella terra d’origine e chi restava perdeva una parte degli affetti, ma il contatto epistolare manteneva in qualche modo unita la famiglia. Si fondava sul racconto del quotidiano tra il qui e l’altrove, confessioni nostalgiche e sentimenti intimi impressi sulla carta o sul retro delle fotografie, che tenevano in vita legami familiari spezzati da una divisione geo-politica.
Una seconda osservazione riguarda la fisionomia dei luoghi, i cui segni dei confini, delineati da diversi domini nel corso dei secoli, si riscontrano nell’architettura eclettica dei palazzi, frutto delle molteplici influenze culturali dell’alta scuola di architetti. Un’estetica dal sapore viennese, che si mescola ad impronte veneziane e a successivi esempi del rigore del periodo fascista, assegnando nella diversità, una identità multiculturale tipica al capoluogo giuliano e alle zone contermini.

CONFERENZA E PROIEZIONE

SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE di Monfalcone
venerdì 28 gennaio 2022 ore 10:50
relatore LUCA CABURLOTTO
Direttore della Soprintendenza Archivistica del Friuli Venezia Giulia
“La toponomastica tra il 1870 e il 1918”

LO SPETTACOLO

TEATRO MIELA Trieste
martedì 5 aprile 2022 ore 11,30

LA MOSTRA

MUSEO POSTALE E TELEGRAFICO DELLA MITTELEUROPA Trieste
giovedì 7 aprile 2022 ore 11,30

 

Translate »