17. Questa Volta metti in scena… VERDE PROFUMO

La 17^ edizione della rassegna Questa Volta metti in scena… VERDE PROFUMO è dedicata al VERDE, colore che evoca la Natura, allegoria della bella stagione, periodo dell’anno in cui gli animali si risvegliano dal letargo, gli uccelli migratori ritornano, alberi e piante rinverdiscono, lo sbocciare dei fiori emana nuovi profumi, uomini e animali passano dal dentro al fuori.
Con sottotitolo Dalla Selva oscura alla stagione per nuove rinascite, la Natura è quella che si ritrova, da una attenta osservazione, ampiamente, anche nell’opera di Dante – La Divina Commedia – in cui flora e fauna, nel viaggio della complessità umana, connota i Cantici.

Nel Medioevo era il colore dell’amor profano, nel Rinascimento diviene definitivamente il colore della natura, in epoca contemporanea è quello della salute, dell’ecologia, della speranza. Un colore a cui si affida la salvezza del pianeta nel concetto di sostenibilità ambientale.

La “Selva oscura” paragonandosi al difficile periodo “dove la via era smarrita” assurgere alla rinascita, così come nelle tre mostre, Verso la bella stagione in cui il rigenerarsi della potenza della natura celebra la stagione del rinnovamento, La sorgente che rivela affronta l’aspetto scientifico della complessità umana e ne Il colore che l’inverno nasconde il risveglio della natura, nella biodiversità dell’ambiente, con piante e animali, si eleva in immagini reali e surreali.

La rassegna, ideata e diretta da Lorena Matic, propone un ricco calendario di appuntamenti fino a marzo 2022 e dedica ampio spazio ai giovani con un’attività didattica che prevede l’organizzazione, di tre stage formativi nelle scuole a Trieste, Udine e Capodistria, un concorso artistico per le scuole superiori e i ginnasi del litorale istriano con esposizione dei lavori premiati.

VERSO LA BELLA STAGIONE

MUCA – MUSEO DELLA CANTIERISTICA Monfalcone
giovedì 30 settembre 2021 ore 11,00

La Natura da due punti di osservazione, quello artistico contemporaneo e quello storico scientifico, nella mostra d’arte internazionale.
Di valenza contemporanea con le spettacolari opere di pittura, fotografia, paper cutting e diorami degli artisti Antonio Bardino, Francesco Galifi, Lara J. Marconi, Lori Nix, che esplorano la potenza della natura al di sopra dell’uomo e di valenza storica e scientifica con gli esemplari di fine ‘800 della flora marina adriatica della collezione del Gabinetto di Storia Naturale Oreste Gerosa di Capodistria. Un Museo che contiene una raccolta di esemplari unica, in questa parte d’Europa, delle Scuole dell’Impero Austro Ungarico, curata dalla prof.ssa Loredana Sabaz.


ph. Claudia Bouvier Calderone

LA SORGENTE CHE RIVELA

MUSEO SARTORIO Trieste
venerdì 1 ottobre 2021 ore 11,00

La mostra, in collaborazione con l’INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sezione di Trieste e con la partecipazione di Elettra Sincrotrone Trieste, CNAO – Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e la rete INFN-CHNet dedicata ai beni culturali, apre uno sguardo sulle visioni scientifiche della Natura umana, sviluppandosi su 3 percorsi: come la scienza vede oltre l’occhio umano la NATURA e i processi vitali, lo studio sull’UOMO con il tracciamento del corpo umano e l’ARTE, espressione umana che con il restauro e la conservazione dei beni culturali esprime la natura più creativa dell’essere pensante. Questi i campi che le sorgenti di radiazione rivelano nel percorso espositivo, grazie alla consulenza scientifica del Prof. Francesco Longo e del Prof. Luigi Rigon del Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Trieste e INFN.


ph. Claudia Bouvier Calderone

IL COLORE CHE L’INVERNO NASCONDE

GALLERIA MEDUSA Capodistria, Slovenia
martedì 8 febbraio 2022 ore 19,00

Arte e scienza conducono alla terza esposizione per un affondo alla causa ambientale, proponendo una doppia visione della Natura, in pittura e in fotografia.
Le immagini del fotografo naturalista Matteo De Luca scoprono la grande eterogeneità dell’ambiente della Riserva Naturale Foce dell’Isonzo Isola della Cona, paradiso di flora e fauna, gestito dal Comune di Staranzano, in cui numerosi habitat e varie specie animali convivono. Una zona di rilevante valore naturalistico messa in luce e in dialogo con le opere pittoriche dell’artista Antonio Sofianopulo, che la evoca con narrazioni, in cui la meraviglia della natura si manifesta in ribaltamenti visivi, sogni visionari e percezioni del paesaggio verso mondi nuovi, ad eludere l’assurdità dell’animo umano nel confronto con la libertà della natura.

 

Mettiamoci all’OPERA

Stage formativi e conferenze
Ginnasio Gian Rinaldo Carli – Capodistria, Slovenia
ITS Deledda Fabiani – Trieste
Liceo artistico Sello – Udine

Il concorso

Cerimonia di premiazione

Tv Koper Capodistria
martedì 01 febbraio 2022

Opere premiate

Premiati

COLLEGIO DEI NOBILI Capodistria
lunedì 28 febbraio 2022
PROIEZIONE E PRESENTAZIONE DEL CATALOGO

 

Translate »